Italian English French German Portuguese Romanian Russian Spanish
Capitolo I Capitolo II Capitolo III Capitolo IV Capitolo V

 

LA COLORAZIONE
Nei primi anni di vita, nessuno di noi ha problemi di colorazione dei propri capelli: Madre Natura capelli colorati nel modo più vario, senza presenza di capelli bianchi (fanno eccezione pochi sfortunati, cioè gli albini).

La colorazione naturale dei capelli è dovuta a particolari pigmenti presenti all’interno della fibra capillare (precisamente la corteccia), dette melanine.
Però ad un certo momento (per certe persone presto, per altre tardi) i capelli cominciano a diventare bianchi.
La causa è la presente: nel bulbo del capello ci sono particolari cellule, dette melanociti, che producono le melanine che poi si diffondono in tutta la lunghezza del capello.
capitolo2 parrucchiere4La produttività dei melanociti è buona quando essi agiscono sotto la spinta di un particolare enzima detto tirosinasi.
Quando la tirosinasi diminuisce, cala o si annulla la produzione di melanine, i capelli diventano bianchi.
A questo punto ci si può porre il problema di colorarli di nuovo.
Anzitutto va detto che, per ora non esiste alcuna dieta né vitamina capaci di restituire ai capelli bianchi il loro colore naturale.
La letteratura scientifica cita i casi in cui si è riacquistata una certa colorazione a seguito dell’utilizzo di sostanze quali l’acido paraaminobenzoico, l’acido pantotenico: ma si tratta di casi eccezionali, assolutamente ripetitivi.
Perciò, chi non vuole i capelli bianchi dovrà ricorrere a mezzi di colorazione artificiale.
Al giorno d’oggi, la scienza cosmetica ci offre, a tale scopo, diverse possibilità.

Qui, la colorazione del capello si verifica grazie ad una reazione chimica vera e propria, e si svolge nel modo seguente: il PH alcalino della miscela fa rigonfiare il capello e solleva le squame della cuticola.
Intermedi di quelli che diventeranno poi i coloranti penetrano, grazie alle loro piccole dimensioni, all’interno del capello, cioè della corteccia.
Qui essi, sotto l’azione dell’ossigeno fornito dall’acqua ossigenata reagiscono fra di loro e gradatamente, cioè nell’arco di 30 minuti del tempo di posa, le molecole coloranti.
Queste molecole, grazie alle loro notevoli dimensioni e grazie ai legami di natura chimica che stabiliscono con le proteine del capello, restano bloccate all’interno della fibra cheratinica, dalla quale perciò non si possono più staccare.
Si spiega in tal modo la buona copertura di questi prodotti (perché le molecole coloranti sono assai grosse e in più sono all’interno della fibra) e la ottima stabilità dei lavaggi.

Ricordiamo che tali prodotti sono costituiti sempre da almeno due parti: l’una alcalina, contenente i precursori dei coloranti che tingeranno i capelli, l’altra contenente acqua ossigenata.
Le due parti si mescolano insieme solo qualche minuto prima dell’utilizzo.

LA PERMANENTE - PROCEDURE

Per poter eseguire un buon lavoro è importante conoscere il terreno (cute e capelli) su cui lavoriamo, onde evitare rotture e devitalizzazione della componente cheratinica, tenendo conto che per permanente si usa un prodotto ossidoriduttivo in soluzione basica (tioglicolato di ammonio) che và a
trasformare i ponti di zolfo e cistici in ponti SS proprio grazie a questa azione riducente, è quindi importante eseguire un buon montaggio di bigodini, sia in sezione parallele che in sezioni perpendicolari, usare in modo corretto la cartina per avvolgere bene le punte delle sezioni, onde evitare traumi alle stesse con problemi di posa che varia a seconda del tipo di liquido usato, e del tipo di capello, neutralizzare in modo corretto tenendo conto il neutralizzante è un ossidante acido, quindi va a fissare il ricciolo e ricomporre preferenzialmente la cuticola mantenendo nel tempo la permanente eseguita.
Per ottenere una buona permanente è necessario che:
i capelli siano sani;
i prodotti chimici e gli accessori utilizzati siano scelti tra i migliori sul mercato;
che l’esecuzione sia perfetta.
Senza queste tre condizioni non si potrà arrivare al completo successo del servizio.
Quando un moderno acconciatore decide di fare una permanente è perché ha già messo in atto due procedimenti d’analisi molto importanti:

1. la diagnosi partecipativa;
2. la diagnosi tecnica.

Attraverso le tecniche di dialogo della diagnosi partecipativa l’acconciatore ottiene informazioni molto utili dalla sua cliente.
Dal colloquio leale emergeranno desideri, necessità, timori, opinioni che, se ben utilizzate, vi riveleranno indicazioni preziose sia per impostare la diagnosi tecnica e sia per decidere la scelta finale delle forme che la permanente dovrà dare alla moda capelli successiva.

GEOMETRIA APPLICATA AL TAGLIO DEI CAPELLI “METODO BRALM”
capitolo2 parrucchiere2Cos’é la geometria: misurazione, scienza dello “spazio" che ha origini pratiche, da osservazioni sui metodi impiegati dagli Egizi nelle loro opere di ingegneria.
Ma fu in Grecia che la ricerca divenne teorica, e che fu pubblicato il primo trattato: gli elementi di Euclide, di immensa influenza sul pensiero scientifico e filosofico successivo, oltre che strettamente matematico.
Il metodo era, con pieno rigore entro una logica aristotelica, dei teoremi, riguardanti gli enti geometrici punto, rette, piane e altre figure notevoli.
Come sa chi ha ancora ricordi freschi della scuola, euclide, matematico greco del quinto secolo A.C., volle con la sua geometria fissare un insieme di regole per misurare qualsiasi figura nello spazio.
Per impostare correttamente il metodo BRALM mi sono ispirato ai principi della scienza euclidea e definendo i principali punti di riferimento delle tecniche, basandosi sulle regole della geometria proiettiva.
Riconducendo tutte le possibili sequenze di intervento per il taglio e poche tecniche fondamentali, ricavate a loro volta dalla proiezione delle superfici della testa, equiparate ad un elissoide, sulle facce di un prisma che le contiene, il procedimento, chiaro e semplice nelle sue linee teoriche ed essenziali, é tuttavia abbastanza complesso e richiede molte sedute di studio e di esercizio prima di essere gestito con sufficiente padronanza. 


Il metodo pero ha il vantaggio di consentire a qualsiasi livello di abilità un esame analitico della situazione di partenza e una valutazione sicura dei risultati che si vogliono ottenere.

Inoltre consente di individuare con precisione i possibili errori operativi ed i relativi rimedi.
Il metodo BRALM non e soltanto un metodo didattico per allievi, apprendisti, ma é un sistema per comunicare un’abilita, un modo per unire arte e tecnica e consentire a chi impara, di fissare dei principi molto precisi per sviluppare la propria creatività.
E’ quindi indicato anche per professionisti già formati che non hanno nulla da imparare, ma che desiderano ampliare la propria esperienza ed arricchire nello scambio con i colleghi le proprie inventive.
Il metodo non si lega ad uno stile particolare, ma e un "percorso" con cui mettere a punto uno stile davvero “personale".

 

Prenota il libro

prenota libro

 Prenota il mio libro

Lookmaker Academy

lookmaker academy calendario 2017 1 1

Lookmaker Academy - Scopri il calendario dei corsi 2017

Salone Monteverde

salone monteverde giuliano

Seguendo le orme del padre Maurizio, Giuliano Gioacchini, abile e giovane Lookmaker apre con successo il suo salone a Roma nel quartiere Monteverde.

Lookmaker in pillole

lookmaker in pillole 1

Lookmaker in pillole, consigli e tecnica spiegati direttamente da Maurizio Gioacchini.

parrucchiere consigli

Per essere un buon parrucchiere, bisogna essere un buon psicologo e un buon osservatore per poter conoscere bene la cliente nei suoi gusti.

truccatore consigli

Cosmetico deriva dal Greco Kosmetikos, che signica “ornativo” e la parola trucco da un antichissimo vocabolo dialettale della Provenza che identica una frode od inganno.

costumista consigli

Il costumista lavora spesso in sintonia con il truccatore è la figura professionale che si occupa di curare l’immagine delle persone abbinando abbigliamento ed accessori.

photo gallery

Fotogallery di tagli creati da Maurizio Gioacchini Lookmaker che negli anni ha modellato e curato molte donne dando loro colore e movimento attraverso i suoi stili.

video Gallery

Video ed eventi dove Maurizio Gioacchini Lookmaker nei suoi anni di carriera artistica e professionale nel mondo dello spettacolo e della moda.

vip gallery2

Molti uomini e donne del mondo dello spettacolo hanno scelto di farsi curare la propria immagine a 360 gradi da Maurizio Gioacchini il Lookmaker delle Dive.